Il mio compleanno si avvicina… just sayin’

Il mio compleanno si avvicina… just sayin’

E mentre so che tutti aspettate con grande ansia il post sul mio primo weekend in quel di Atlanta, vi lascio questo post per ricordarvi che tra una settimana esatta compio gli anni!

Ai tempi delle superiori iniziavo 2 mesi prima a fare il countdown dei giorni che mancavano al mio compleanno. L’11 di Aprile, iniziavo pazientemente a segnare i giorni che mi separavano dall’11 giugno.
Adesso, mi sembra che il mio ultimo compleanno sia appena passato e mi ritrovo gia’ a dover spegnere le 28 24 candeline.

Io non amo le sorprese, o almeno non le amo particolarmente.
Non so fingere un’espressione di gioia e meraviglia davanti ad un regalo che mi fa schifo non e’ di mio gusto.
Genitori, amiche e Marito hanno capito che non conviene cercare di stupirmi, per cui hanno optato per la strategia del cosa-vuoi-quest’-anno-?
Anche se, devo ammettere che marito ha sempre il regalo sorpresa, solo che gli piace vincere facile (ponciponcipapapa) e si butta sull’ Hello Kitty perche’ sa che con me la combinazione rosa-puccioso-HelloKitty e’ sempre vincente.
Il problema e’ che ormai, dopo 3 anni e mezzo di ammmore, mi ha gia’ regalato il regalabile, dalla borsa per la palestra, alle Converse rosa, passando per porta saponi, tappettini per la doccia, mollette e tanto altro ancora.

Se credete che sia sciocco/brutto/egoista/totalmente non spontaneo/infantile fare una wishlist dei regali che si vorrebbero ricevere, potreste anche avere ragione, forse e’ davvero sciocco/brutto/egoista/totalmente non spontaneo/infantile. Pero’ questa lista va letta da un altro punto di vista, quello del gesto totalmente altruistico da parte mia, che deve essere interpretato come un aiuto, un’ancora di salvezza che servira’ ad orientarsi nella scelta del regalo perfetto. Insomma, lo faccio per voi.

Ovviamente in cima alla lista dei miei sogni resta sempre la Chanel 2.55, ma forse 2mila e passa Euro sono un po’ troppi per un regalo di compleanno, e forse sono un po’ troppi SEMPRE.
Per cui, fuori Chanel dalla lista.

Parto allora con due piccoli suggerimenti per Marito.
Nel negozio proprio di fronte a casa nostra (quando si dice la fortuna!) c’e’ un bellissimo paio di infradito col fiocco di Miu Miu, come queste:

messaggio subliminale: comprami, comprami, comprami!

E certo io non voglio forzarti, ma ricordati sempre che porto il 38 di sandali. Per dire.

Mentre per il regalo a sorpresa di Hello Kitty, potrei aver trovato una cosa che non ho e che renderebbe assai migliori le mie trasferte nazionali e internazionali: per la donna sempre in viaggio che non ha paura di prendere il Regionale Veloce per Modena delle 21.15, la valigia del weekend:

Guardami, sono adorabile!

Che si’, forse non c’e’ manco lo spazio per il laptop e un cambio di mutande, ma vuoi mettere quanto sara’ piu’ facile e bello affrontare la prossima trasferta in  treno, o l’ennesimo volo di 10 e passa ore con la compagnia del facciotto rosa di Hello Kitty?

Ma passiamo oltre.
Siccome ultimamente ho parlato spesso del fatto che stiamo cercando casa, ecco qualche idea che potrebbe farmi comodo:

Per le ragazze giovani fuori ma sciure inside (come me & co.), niente  di meglio del servizio da tea in colori pastello e pois:

Maisons du monde

Ma forse meglio ancora il servizio con i cupcakes:

Maisons du monde

Poi siccome Madre mi ha attaccato la fissa delle alzatine porta torta (sempre per stare in tema, vecchia dentro), ecco alcune idee pucciose che potrei adorare:

porta cupcakes

Se poi volessimo anche ricordarci che siamo ancora gggiovani, ci starebbe anche un set coloratissimo per l’aperitivo:

Maisons du monde

Infine, le ceste.
Se potessi casa mia la riempirei di ceste e cestini che fanno cosi’ tanto decoro pur essendo piene di cianfrusaglia pura.

Zara Home

Concludo poi con il reparto ‘vestiario’.
Dato che le magliette sono la mia passione….quella qui sotto mi fa un sacco ridere e mi ricorda degli sforzi fatti finora in palestra. Presto anche io diventero’ un unicorno.

Threadless T-shirt

 Lo so, lo so, questa qui e’ un po’ piu’ inflazionata.
E’ gia’ da un po’ che la si vede in giro, ma mi piace tantissimo e poi io credo che la mia cagnolina l’apprezzerebbe e se solo potesse parlare direbbe: ‘anvedi sta scema con che magliette se ne va in giro alla sua eta”
Si’, il mio cane parlerebbe in romanesco pur abitando a Modena.

Dirty Shirty

Last but not least, questo vestito di Desigual che unisce in un unico modello tutte le mie passioni di sempre: le righe orizzontali (quelle in grado di ingrassare chiunque), il fiocco (accessorio che non mi abbandona da quando ho 2 anni) e le frappe (dettaglio che non mi abbandona da quando ho 5 anni).

Ho deciso che vi risparmio i dettagli della festa che vorrei, in fondo non sono cosi’ viziata!

Share:

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *