Altro giro, altro regalo

Altro giro, altro regalo

 E cosi’, dopo una breve pausa, Stefano ed io ci siamo rimessi alla ricerca di una casa.

Dopo aver sfogliato vari annunci e aver visitato innumerevoli siti internet, abbiamo trovato, o almeno credevamo di aver trovato qualcosa che potesse fare al caso nostro.

 Sulla carta aveva tutte le caratteristiche che cercavamo noi, dai doppi servizi alla cucina abitabile, che spesso sembrano fantascienza pura!
Purtroppo, pero’, la realta’ non rispecchiava le nostre aspettative.
Infatti, il salotto aveva piu’ l’aspetto di un corridoio stretto e lungo, il bagno era stato finemente pavimentato con piastrelle prese in prestito dagli anni ’80, azzurrine e lucide (quelle horreur!), ma a darci il colpo di grazia e’ stato il reparto notte.
Dire che gli spazi erano striminziti, non rende l’idea di quanto fossero piccoli.
Agente immobiliare (detto Il Nervoso):’Ed ecco, questa e’ la camera padronale’
Stefano ed Elena all’unisono: ‘Ma non e’ un po’ piccola?’
Il Nervoso: ‘No, e’ larga 2 metri, ma il letto matrimoniale e’ largo 1.80 m’
Azz…addirittura 2 metri? Ma non saranno troppi??  Be’ se il letto e’ largo 1.80 abbiamo ben 20cm d’avanzo da dividerci in 2…un bell’incentivo a non ingrassare mai e si’, certo i comodini non ci stanno, ma meglio cosi’, no? Due cose in meno da spolverare!
Elena: ‘E l’armadio? Dov’e’ previsto?’
Il Nervoso: ‘L’armadio va qui’
Elena: ‘Ma li’ c’e’ la porta della camera’
Be’ si’ in effetti per uscire devi appiattirti completamente contro il muro e farti scivolare lungo la parete fino a che non finisce l’armadio e raggiungi la porta della salvezza ( e se sopravvivi ottieni l’immunita’ e non vai in nomination).
E certo che pero’ se volevo abitare sul set di Giochi Senza Frontiere mi facevo mettere uno scivolo al posto della scala a chiocciola.
Stefano: ‘Vabbe’, vediamo la cameretta?’
Si’ eccola vediamola questa cameretta, che un bambino ci riesce a dormire sdraiato fino a 5 anni, poi il letto glielo devi mettere in piedi che se no non s’apre piu’ la finestra, ma tanto adesso il tema dei vampiri va tanto di moda, ‘na bella stanzetta in tema Nosferatu- pipistrello e hai risolto i problemi d’ingombro.
Forse le imprese edili credono che essendo nell’era digitale, paperless, wireless, etc…la gente non abbia piu’ bisogno di spazio, ma vorrei informarli che i vestiti, le scarpe e la biancheria per la casa non sono ancora stati digitalizzati o ideogrammati, per cui servono posti in cui metterli!
Tutti che ci dicono ‘be’ si la camera e’ piccola, ma tanto serve solo per dormirci’ e si’ c’hai ragione di sicuro non ci organizzo una gara di ballo, ma lo spazio per l ‘armadio me lo puoi fare, signor costruttore??
E magari anche per una cassettierina che nun se sa mai??
Share:

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *